Genesis Second day di Fortunato D’Amico

Lo Spazio Thetis in occasione della Biennale di Architettura di Venezia ospita la personale  “Marica Moro. Genesis second day”, a cura di Fortunato D’Amico e Antonietta Grandesso, sul tema della rigenerazione tra natura uomo e architettura. L’artista per questa occasione ha realizzato la scultura monumentale Genesis 2 il cui soggetto è un individuo che emerge da un vaso [...]

WATER IN GENESIS di Elena di Raddo

Tutto si svolge attorno all’acqua, che con la sua fluidità invade e avvolge le forme, si insinua tra i vasi ricolmi, lascia trasparire forme organiche vegetali e umane. Le tele dipinte da Marica Moro e le sculture create per la mostra Water in genesis raccontano le tracce di una vita nel suo formarsi, crescere e morire [...]

MARICA MORO: LA GENESI IN UN VASO intervista di Matteo Galbiati

Espoarte, giugno 2014 Con Genesis second day l’artista Marica Moro (1970), presente allo Spazio Thetis di Venezia in occasione della 14. Biennale di Architettura, ha proposto una nuova grande scultura che pone al centro, fedele alla ricerca dell’artista, i temi legati all’uomo e alla natura. In occasione di questo progetto per il noto spazio veneziano, l’abbiamo [...]

Dalla “pittura di pietra” alla pittura di resina

Diploma di II livello Arti visive e Nuovi Linguaggi Espressivi | Grafica Anno accademico: 2011 | 2012 Dalla “pittura di pietra” alla pittura di resina. Progetto di un “commesso contemporaneo”. Relatori: Prof. Paolo Parisi, Prof. Vittorio Santoianni Candidata: Ivana Frascogna La scelta di citare l’azienda Gobbetto è dovuta al merito di coinvolgere artisti ed è sempre [...]

In serra

In a greenhouse All the artists that work with those who attend the Botteghe dell’Arte, at the former mental hospital Paolo Pini, have to cope with their own immediate ability to build relationships and to establish strong bonds. In other words, a maieutic attitude has to be one of the strongest features in every project, whose [...]

Intervista di Annalisa Portesi

Intervista di Annalisa Portesi a Marica Moro in occasione della mostra Come bolle di sapone, Spazio Starter, Milano, 2005 Che significato hai attribuito alle semi-sfere/bolle?  La palla è da sempre uno dei giochi preferiti dai bambini: da rincorrere, tirare, riprendere, come le bolle di sapone, sfere da soffiare, in cui specchiarsi, seguendone la traiettoria nel vento, [...]

Nuovi paesaggi

Marica Moro riflette sulla corporeità dell’essere umano come partecipe del mondo biologico, e invita ad immaginare una sorta di identificazione con l’ambiente naturale. L’impronta digitale, ingrandita e applicata al tronco tagliato, gioca con la similitudine delle forme: ai cerchi concentrici dell’albero si sovrappongono le linee concentriche delle dita. Nel rivolgere direttamente al fruitore la domanda che dà al [...]

Nel tepore della serra

In the warmth of the greenhouse  Entering a greenhouse is reassuring and gives a sense of safety, of tenderness and of friendly shelter. It is here that everything begins in nature, in the metaphor of the seed that germinates in the warmth of the greenhouse, giving life to a being that is half human half vegetable, [...]

Nontiscordardimè

La tenerezza di un fiore che lascia cadere i petali al soffio del vento, le lacrime asciutte di un sentimento che si spezza. Nontiscordardimè è l’urlo nella solitudine di un’anima, è la dichiarazione silenziosa della forza dei sentimenti. Una dimensione che gli uomini tengono nascosta nel loro intimo e le donne , dalla tragedia greca in [...]

Nel parco

Nelle opere di Marica Moro la “raccolta” di forme è la riduzione primaria di un confronto con i segni della natura. Estetizzante, ma anche intimamente legato al senso del tempo nella Moro, il confronto tra le forme della natura si concretizza in composizioni fotografiche che accostano elementi naturali a particolari del corpo umano. In tal modo [...]